Archive | NOTE ARCHEOLOGICHE RSS feed for this section

Misteriose sparizioni

Studioso di storia locale, collaboratore del “Centro Studi San Claudio al Chienti” e autore di sette volumi, il dott. Piero Giustozzi, ci parla del suo ultimo volume “San Claudio al Chienti XX secolo. Sparizioni e misteri” stampato nel febbraio 2019. La sua ricerca accompagna il lettore lungo il Novecento, con qualche cenno agli anni Duemila, […]

Continue Reading →

San Claudio al Chienti

Il prof. Enzo Mancini è un insegnante a riposo, storico per passione e simpatizzante del “Centro Studi San Claudio al Chienti” di Corridonia (MC). Ha alcuni libri all’attivo. Le sue risposte sono “riepilogative”, ossia dirette a chi non conosce nulla della materia, sulla quale sono stati già stati pubblicati diversi volumi e articoli. Prima dell’abbazia […]

Continue Reading →

Steli nelle Marche

A gennaio 2019 è stato pubblicato il primo volume del saggio: “Le radici mediterranee dell’Europa per una nuova visione della storia” di Medardo Arduino, con la collaborazione di Fabrizio Cortella (Edizioni Medardo Arduino). Un corposo tomo di 297 pagine corredato di sei tavole con disegni a tratto di reperti archeologici eseguiti dall’autore. È un’ampia carrellata […]

Continue Reading →

Reperti da Pieve Torina

Il maestro Fernando Mattioni mi ha mostrato le immagini di alcuni epigrafi e reperti vari di Pieve Torina e dintorni. Una di queste, mostrata nella foto, si trova nel museo della “Nostra Terra” di Pieve Torina, purtroppo chiuso per cause sismiche. 1 – Il fiore della vita L’arch. Medardo Arduino mi ha scritto la sua […]

Continue Reading →

Ha scavato in tre continenti

Palmira nel cuore Christiane Delplace, archeologa francese, di origine belga che vive a Parigi, affezionata alle Marche, mi ha rilasciato una breve intervista. In quali nazioni e siti ha scavato e cercato? “Ho scavato in Italia (Alba Fucens in Abruzzo, ad Herdonia-Ordona in Puglia, sulle pitture romane di Eporedia-Ivrea in Piemonte, ad Urbs Salvia – […]

Continue Reading →

Un ricercatore instancabile

L’arch. Medardo Arduino, torinese naturalizzato marchigiano, nel 1980 ha iniziato a trovare risposte ai dubbi sorti mentre studiava Architettura Romanica per la tesi di laurea con il prof. Andrea Bruno, al Politecnico di Torino. Fu un caso: la consorte stava vedendo in televisione un servizio riguardante la famosa chiesa di San Claudio di Corridonia; improvvisamente […]

Continue Reading →

Viaggiatori e nobildonne a Palmira

Anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, il Centro Studi Civitanovesi (presid. Alvise Manni) insieme all’Archeoclub d’Italia sede locale (presid. Anna Maria Vecchiarelli) organizzano una conferenza di interesse archeologico mediorientale. Si terrà nella sala consiliare di Civitanova Marche venerdì 26 maggio 2017 intorno alle ore 18.00, relatrice sarà l’archeologa Christiane Delplace proveniente da Parigi, affezionata […]

Continue Reading →

Tributo a Khaled el Asaad di Palmira

Il Centro Studi Civitanovesi del dr Alvise Manni e l’Archeo Club di Civitanova Marche (c’è anche la mia collaborazione) stanno organizzando una conferenza sulle bellezze archeologiche della Siria e di Palmira, in memoria di Khaled el Asaad, l’archeologo capo di Palmira, ucciso dai tagliagole dell’Isil (Daesh in arabo) martedì 18 agosto 2015. Personalità centrale dell’evento […]

Continue Reading →

Aquino. Arco di Marcantonio

L’arco di Marcantonio guarda Interamna Da molto tempo si ritiene che la strada, che nell’antichità collegava Aquinum con Interamna, diramasse dalla Via Latina a poche decine di metri dalla Porta Capuana, sul lato destro di questa per chi guarda da oriente. Indubbiamente nel lontano passato una via in questo luogo è probabile che ci fosse, […]

Continue Reading →

Antiquarium di Pievefavera

Annibale nel Piceno Spesso in Italia avvengono furti in siti archeologici o sono asportati reperti o frammenti collocati o murati in posti poco sicuri (es. all’esterno di chiese), vengono anche eseguite ricerche non autorizzate con metal detector. Invece a Pievefavera di Caldarola alcuni abitanti del luogo, sensibili al fascino dell’antichità, hanno cercato di salvare degli […]

Continue Reading →