Vite spezzate

Print Friendly, PDF & Email

Nel febbraio 2024 è uscito il saggio di Ruggero Giacomini “Vite spezzate. Guerra e civili nelle Marche”, per l’editore Affinità Elettive di Ancona.

Dal 2008, l’autore ha iniziato a raccogliere notizie sui bombardamenti alleati e sulle stragi nazifasciste, e tutte le violenze, compresi gli stupri subiti dalle donne durante l’occupazione tedesca. Così ha voluto ricostruire il secondo conflitto mondiale dal punto di vista dei civili marchigiani, con le loro tragiche esperienze durante i bombardamenti alleati e il passaggio del fronte.

In passato, spesso, le ricostruzioni erano limitate ai singoli territori comunali. Questa ricerca, invece, vuole documentare a livello nazionale ciò che accadde nella nostra Regione, come nel resto della Penisola. È anche un invito a studiare e fare conoscere di più la nostra Regione centro-adriatica.

La prima parte del libro in esame inquadra storicamente il contesto su come arriva da noi – imprevista – la guerra. La seconda è una raccolta di notizie giorno per giorno e luogo per luogo degli episodi di violenza accaduti nelle varie località marchigiane.

Ruggero Giacomini, laureato in materia letterarie con una tesi di storia, ha poi conseguito il dottorato in storia dei partiti e dei movimenti politici. Ha studiato la Resistenza nelle Marche pubblicando, nel 2020, “Storia della Resistenza nella Marche. 1943-1944”. È suo anche il volumetto “Bella ciao: la storia definitiva della canzone partigiana che dalle Marche ha conquistato il mondo” (Castelvecchi 2021). Pochi sanno che quel canto partigiano nacque nella nostra Regione.

L’autore, originario di Sarnano, vive ad Ancona ed ha una prosa chiara, asciutta: sa farsi capire bene, senza giri di parole. La narrazione scorre e le 1.268 note a piè di pagina sono utilissime per eventuali approfondimenti e ulteriori ricerche. Il volume di 284 pagine è corredato di immagini anche a colori, alcune dei bombardieri alleati impiegati nelle Marche.

Eno Santecchia

Giugno 2024

Copyright © 2010 – 2024 Eno Santecchia All rights reserved