Equilibrio e armonia

Print Friendly, PDF & Email

Carmelo Ravalli, nonno della sig.ra Hebe, intorno al 1940 era emigrato da Ragusa a Buenos Aires, invece lei, insieme al marito Fernando Rodriguez e la famiglia, ha fatto il percorso inverso: nel 2003 è giunta in Italia.
Fernando, con i figli Leonardo, Federico e Yamila, ha chiuso la stagione d’insegnamento di Karate (gioco-sport) nella palestra comunale di Caldarola. Il corso, organizzato dall’Associazione Dilettantistica Sirius di Monte San Giusto, con il patrocinio del Comune di Caldarola, era iniziato nel mese di febbraio.
La decina di allievi dai 5 ai 15 anni, anche dei paesi vicini, si sono accorti che il Karate è uno sport divertentissimo: li ha aiutati molto nelle capacità motorie, attraverso esercizi semplici e ludici. Con il gioco e l’attività fisica individuale e di squadra hanno imparato, socializzato e dimostrato a se stessi il miglioramento della tecnica.
Il tipo di allenamento adottato è stato studiato dalla facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino, aiuta a sviluppare le capacità motorie in modo ottimale, meglio di sport più comuni come il calcio e la pallavolo. Con il Karate sono interessati tutti gli arti e i muscoli del corpo, senza alcuno sbilanciamento, dunque un lavoro simmetrico.
Il Karate è un’arte marziale la cui origine cinese risale a oltre mille anni, poi “perfezionatasi” nell’isola di Okinawa (Giappone). Nata come forma di autodifesa contro invasori e oppressori, si è sviluppata diventando uno sport nazionale e diffondendosi nel mondo, ma non è ancora una disciplina olimpica. Lo scopo principale è perfezionare la tecnica di difesa per raggiungere un equilibrio tra il corpo e la mente, per stare meglio con se stessi e migliorare l’autostima e il selfcontrol. Lo stereotipo trasmesso dai film è sbagliato: il Karate non è aggressivo né violento e rifugge dai fenomeni da baraccone come la rottura di mattoni e tavolette.
Il Karate mira al raggiungimento della perfezione tecnica e all’equilibrio interiore della persona: rispetto per sé, per gli altri e armonia, è un’attività completa utile all’equilibrio psicofisico.
Nella famiglia Rodriguez sono tutti appassionati di quest’antica disciplina, solo il gatto “Bonita” appare indifferente: ha già la sua filosofia di vita e autodifesa. Leonardo Nunez a quindici anni nel 2000 ha partecipato ai campionati Panamericani di Orlando (Florida) conquistando la medaglia d’oro nel combattimento. Nel 2001 a Santiago del Cile e nel 2002 a Cordoba ai campionati Sudamericani ha vinto la medaglia d’argento. Mentre Federico a Santiago del Cile ha riportato a casa la medaglia di bronzo. Leonardo e Federico hanno fatto parte entrambi della Nazionale Argentina di Karate. Leonardo nel 2011 ha partecipato all’Open d’Italia a Milano, al Venice Cup, e si è classificato 3° all’Udine Karate Trophy del 2011.
La Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) gestisce e disciplina queste attività sportive www.fijlkam.it .
A settembre ricominceranno i nuovi corsi presso la palestra comunale di Caldarola, per chi vorrà iniziare o perfezionarsi.
Luglio 2012

scansione0043